Pillola anticoncezionale

Da EMSpedia.
Attenzione
Le informazioni qui riportate hanno solo un fine illustrativo: non costituiscono e non provengono da prescrizione né da consiglio medico. EMSpedia non dà consigli medici: leggi le avvertenze.
Pillola-anticoncezionale.jpg

Indice

[modifica] Definizione

La pillola anticoncezionale è il metodo contraccettivo più sicuro e efficace più usato dalle donne in tutto il mondo, per evitare gravidanze indesiderate. Questa pillola ha anche altri vantaggi per la salute, come contribuire a mantenere il ciclo mestruale regolare, meno intenso e più breve e fa diminuire i dolori. Essa non viene somministrata solo in funzione di anticoncezionale ma, anche per curare alcuni disturbi che provocano forti sanguinamenti e dolori mestruali, come fibromi e endometriosi, o altri disturbi causati da squilibri ormonali; alcuni tipi di pillola aiutano anche a combattere l’acne. Le pillole combinate possono anche diminuire il rischio di contrarre il tumore all’utero e alle ovaie e migliorare la densità delle ossa durante la perimenopausa.

[modifica] Funzionamento

La pillola contiene degli ormoni che impediscono l’ovulazione; gli ormoni inducono altri cambiamenti nell’organismo, che aiutano a impedire la gravidanza, come ad esempio il muco cervicale che diventa più spesso, il che rende più difficile allo sperma l’ingresso nell’utero, le pareti dell’utero che si assottigliano, e questo rende meno probabile l’impianto di un eventuale ovulo fecondato. Queste azioni, combinate tra loro, diminuiscono le probabilità di rimanere incinte.

[modifica] Efficacia ed assunzione

La pillola è un contraccettivo molto efficace ma, per esserlo a tutti gli effetti, deve essere assunta tutti i giorni alla stessa ora. La percentuale inaspettatamente alta di gravidanze nell’uso standard dipende dal fatto che a volte ci si dimentica di prenderla, oppure non viene assorbita dall’organismo per esempio perché il soggetto ha vomitato dopo averla ingerita. La pillola però, non protegge dalle malattie trasmissibili sessualmente come l’AIDS, poiché per scongiurare i rischi legati a queste malattie è opportuno usare il preservativo.

[modifica] Pillola combinata

La maggior parte delle pillole è combinata, ed in commercio esistono molte marche che differiscono tra loro per il dosaggio e il tipo di estrogeno e di progestinico che contengono. Le pillole in continuo sono un altro tipo di pillola combinata, e sono note anche come pillole a ciclo esteso; tali pillole riducono il numero di cicli mestruali, o li eliminano completamente. Alcune donne decidono di assumere questa pillola perché vogliono avere meno cicli, o non averne per nulla. In altri casi le pillole a ciclo esteso possono essere un valido supporto nel caso di mestruazioni dolorose o troppo abbondanti.

[modifica] Come si prende la pillola

Si può iniziare a prenderla il primo giorno del ciclo, oppure durante un giorno a piacere durante le mestruazioni. Se si usa questo metodo, è necessario usare anche un altro sistema contraccettivo durante i primi sette giorni del primo ciclo. È consigliabile tuttavia usare un contraccettivo di barriera (preservativo) per tutto il primo mese di assunzione, per prevenire dimenticanze dovute alla non abitudine, oppure nel caso si desiderasse o si dovesse interrompere a metà blister l’assunzione per effetti collaterali gravi, non ci sarebbe il rischio di gravidanze dovute a rapporti nei giorni precedenti. Qualunque sia il metodo scelto per iniziare, ogni nuova confezione deve essere iniziata lo stesso giorno della settimana in cui si è cominciato il primo blister. Esistono due tipi di pillola combinata, quella a 21 giorni, che va presa una alla stessa ora tutti i giorni per 21 giorni, attendere 7 giorni prima di cominciare una nuova confezione e in questa settimana si avrà il flusso mestruale, o meglio di emorragia da sospensione; quella a 28 giorni, che va pres una pillola alla stessa ora tutti i giorni per 28 giorni. Le prime 21 pillole contengono ormoni e a seconda del tipo di pillola, le altre 7 possono contenere combinazioni diverse di pillole con ormoni e pillole senza ormoni; nei giorni in cui si assumono le pillole prive di ormoni si avrà il flusso. Quando si inizia a prendere la pillola, ci sono alte probabilità di perdite di sangue, anche abbondante, nel corso dei primi mesi. Si tratta di un effetto collaterale normalissimo e temporaneo, legato all’adattamento da parte dell’organismo ai nuovi livelli di ormone.

[modifica] Errori di assunzione

Nel caso di errori di assunzione, è necessario leggere le indicazioni sul foglietto illustrativo e chiedere al ginecologo, poiché la procedura è diversa a seconda del tipo di pillola

[modifica] Vomito e dissenteria

La pillola perde efficacia se non è assorbita dall’organismo, per esempio in caso di vomito o di diarrea è opportuno usare metodi contraccettivi alternativi in attesa di consultarsi con il proprio medico, anche se di norma si consiglia di assumere una seconda pillola nel caso in cui l’episodio sia avvenuto entro 4 ore dall’assunzione della compressa.

[modifica] Dove acquistarla

La pillola contraccettiva può essere comprata in farmacia solo ed esclusivamente tramite prescrizione del proprio medico di base o del proprio ginecologo.

[modifica] Interazione con altri farmaci

Alcuni farmaci potrebbero compromettere l’efficacia della pillola, come antibiotici, anticonvulsivanti e qualche altro farmaco usato contro l’AIDS. Se si assumono determinati farmaci, può essere necessario ricorrere a sistemi contraccettivi alternativi, da usare in aggiunta o in alternativa alla pillola.

[modifica] Rischi

A volte le donne temono di ingrassare se prendono la pillola, ma non è mai stato provato un legame tra l’assunzione della pillola e l’aumento di peso, ma può verificarsi un pò di ritenzione idrica. La pillola combinata, invece, può provocare gravi disturbi, come trombosi venosa agli arti inferiori, infarti e attacchi di cuore, calcoli alla cistifellea e tumore al fegato.

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti